Vibo premio internazionale Avis al capistranese Tommaso Mandaliti

L’internazionale e prestigiosa benemerenza "Croce al Merito Internazionale del Sangue" è stata conferita al capistranese Tommaso Mandaliti dalla Fiods, federazione internazionale delle organizzazioni dei donatori di sangue, con sede nel Principato di Monaco, alla quale aderiscono 82 Stati, fra cui l’Italia che è rappresentata dall’Avis nazionale. La consegna dell’ambito premio è avvenuto nella sala consiliare della provincia di Vibo Valentia in occasione del convegno sul tema "La donazione e il sistema trasfusionale nella provincia di Vibo: quali prospettive", con la partecipazione, otre che dei massimi esponenti regionali e provinciali Avis, di varie personalità, fra cui il presidente della provincia Salvatore Solano e del direttore generale dell’Asp Elisabetta Tripodi, “che ha dato la sua disponibilità – ha riferito Mandaliti - di risolvere il problema trasfusionale da tempo svolto solo dall’Avis a seguito della carenza di personale medico e infermieristico dell’Asl determinata dal piano di rientro sanitario che ha bloccato le assunzioni”. A conclusione del convegno sono state consegnate targhe di partecipazione ed onorifiche agli ospiti, ma il più momento clou e più commovente della serata è stato, per tutti, il conferimento della “Croce al merito internazionale del sangue” a Tommaso Mandaliti, per l’eccezionale ed attivo impegno profuso come donatore, fondatore e presidente dal 2007 al 2017 dell’Avis comunale di Capistrano, riuscendo, con le sue capacità ed il suo esempio, a portarla ad essere una delle più attive nel donare il sangue e nel realizzare, in disponibili locali del palazzo municipale, un ambulatorio attrezzato e d’avanguardia per il prelievo del sangue. La sezione Avis di Capistrano ha al suo attivo oltre 150 soci donatori periodici, alcuni dei quali anche da Monterosso e San Nicola da Crissa. Gazzetta del Sud online